Il Percorso dei Portali di Verbania

7 giugno 2016.Portali Verbania.10 Likes.4 Comments

Percorso attraverso i portali degli edifici storici di Verbania

a cura di Elena Bertinotti, Paolo Minioni e Leonardo Parachini

 

via cietti

Casa Moriggia

Il Percorso attraverso i portali degli edifici storici di Verbania è un progetto di mappatura e racconto di alcuni luoghi che appartengono al patrimonio architettonico, storico e culturale della città.
ll racconto si articola su diversi piani: architettonico, fotografico, storico e letterario e vede coinvolti alcuni autori che hanno conosciuto e raccontato la città.
La mappatura di questi racconti porta alla creazione di un percorso, che si snoda tra Pallanza e Suna, e si presenta come una guida tascabile adatta per seguire un itinerario attraverso parchi, ville, centro storico, lungolago.
Si tratta di un percorso di particolare rilevanza e identitario per il territorio che permette di avvicinare le persone alla storia, alla cultura e al patrimonio edilizio esistente stimolandole ad aprire ulteriori “portali” di conoscenza.
Portale inteso non solo come elemento architettonico ma anche come punto di partenza, porta di ingresso ad un gruppo consistente di risorse da scoprire. Ogni portale infatti racconta una storia, un passato ricco di uomini, donne, eventi e leggende.
Il percorso narrativo riporta alcuni brani di autori contemporanei legati a Pallanza e Suna: Marella Caracciolo Chia, Piero Chiara, Eleonora Duse, Natalia Ginzburg, Ernest Hemingway, i premi Nobel Roger Martin du Gard e Gerhart Hauptmann, racconta la storia di alcuni personaggi quali Umberto Boccioni, Gabriele D’Annunzio, Paolo Troubetzkoy e testimonia il lavoro dell’artista Mario Tozzi e dell’architetto Aldo Rossi.
Il percorso architettonico è strettamente legato a quello storico e all’uso dei materiali. Si presenta infatti come un campionario a cielo aperto di tutti i materiali lapidei del Verbano Cusio Ossola dove i portali sfoggiano per la maggior parte graniti bianchi di Montorfano, graniti rosa di Baveno, serizzi o beole con relative variazioni dimensionali o formali.
Il percorso fotografico inquadra i portali sempre come protagonisti che aprono verso rimandi ad altre atmosfere o spazialità differenti.
Tra i materiali d’ispirazione per questo progetto c’è il lavoro di ricerca sulla psicogeografia di Gianni Biondillo: “Attraversare il territorio, rigorosamente a piedi, usando il metodo psicogeografico, significa comprendere e interpretare il paesaggio contemporaneo, fuori dai suoi luoghi comuni, restituendogli dignità e identità mediante l’indagine e la narrazione.
L’ esperienza fisica, emotiva, estetica, serve a superare il pregiudizio nei riguardi di uno spazio erroneamente reputato “banale”, prevedibile, scontato, per giungere a una consapevolezza nuova nei riguardi del paesaggio quotidiano, palinsesto dove si depositano i significati e i sogni delle popolazioni che lo hanno abitato e che tutt’ora lo abitano. Infine narrare significa condividere la conoscenza acquisita, nella speranza di stimolare ad altri, attraverso il racconto, il desiderio di ripetere autonomamente l’esperienza. Buon viaggio”.
Il progetto ha come ente capofila Verbania Milleventi ed è stato realizzato con il contributo del Comune di Verbania e della Fondazione Comunitaria del V.C.O., con il patrocinio del Museo del Paesaggio, dell’Ordine degli Architetti di Novara e V.C.O., sostenuto dalla Camera di Commercio del V.C.O., dal Distretto Turistico dei Laghi, dall’Associazione Lampi sul Loggione e con la collaborazione di Letteraltura, del Centro Servizi Lapidei V.C.O, dell’Associazione Artistico Culturale Mario Tozzi e della Fondazione Aldo Rossi.

comunediverbania

architettifondazionecomunitariavco LOGO_MUSEOLogo letteralturacciaa_vco

Comments (4)

  • Annie Veschambre . 12 giugno 2016 . Rispondi

    Ho appena scoperto per caso l’esistenza di questa iniziativa. Sarei molto interessata, ma dove si trova questa pubblicazione? Al Museo del Paesaggio, alla Mediateca… all’Ufficio del Turismo…????

    Nell’attesa, grazie

    Annie Veschambre

    • (Autore) AdMIN@1620 . 12 giugno 2016 . Rispondi

      La pubblicazione verrà distribuita a partire dalla settimana prossima presso l’ufficio del Turismo (gratuitamente la prima tiratura), poi si potrà trovare al Museo del Paesaggio, presso l’Associazione Verbania MillEventi, presso Puntolinea, e in altri punti della città

  • Annie Veschambre . 12 giugno 2016 . Rispondi

    Les photos sont superbes!!!! Une très belle initiative, vraiment intéressante! Compliments!

    • (Autore) Portali Verbania . 12 giugno 2016 . Rispondi

      Grazie

Add comment

© 2016 Associazione Verbania Milleventi - Powered by WordPress & Tayp by IshYoBoy.com